Notiziario tematico

Il Comitato Ambiente del Parlamento UE il 17 febbraio ha votato in favore della proposta della Commissione di estendere l'ambito di applicazione della Direttiva Eco-design e Ecolabel per ricomprendere tutti i prodotti con impatto sull'uso dell'energia, come finestre, materiali isolanti, dispositivi idraulici, ma escludendo gli alimentari.
Il Comitato inoltre ha chiesto alla Commssione di presentare entro il 2012 delle proposte per ampliare ulteriormente l'ambito anche a prodotti non legati all'energia con significativo potenziale per ridurre l'impatto ambientale attraverso il ciclo di vita.
Link: http://www.euractiv.com/en/energy-efficiency/parliament-paves-way-wider-eco-design-product-list/article-179566

Sta partendo il Concorso "Maglia Rosa" - momento conclusivo del "Giro d'Italia delle donne che fanno impresa" svoltosi nel giugno 2008- e promosso da Unioncamere al fine di intercettare, scovare e premiare le esperienze imprenditoriali di donne (e uomini) che abbiano avviato attività  di impresa significative sotto il profilo della responsabilità  sociale, della qualità , dell'implementazione delle pari opportunità . Sono aperte le segnalazioni di imprese e persone che abbiano agito con comportamenti virtuosi e possano concorrere all'ambito riconoscimento.

Che cosa c'è di nuovo nel Web 2.0? Semplice: milioni di persone di ogni età  lo usano, partecipano interagendo con testi, foto, filmati e ... avatar "prodotti" da loro stessi. Tutti amano farsi conoscere, acquisire una e-reputation attraverso le proprie "opere". E' il web "sociale", concepito non più come una grande biblioteca di documenti in cui autori e lettori sono nettamente distinti, ma come un insieme di applicazioni collaborative in cui ciascuno è autore e lettore allo stesso tempo, e interagisce con gli altri per costruire conoscenza e servizi a valore aggiunto.

Donne milanesi sempre più protagoniste dello sviluppo. Un'impresa su cinque in provincia di Milano oggi è rosa: sono infatti quasi 70.000 le imprese femminili attive al primo semestre 2008, il 41,5% del totale lombardo e il 5,6% del totale italiano.